Il Gruppo di Polifemo

La Città Dell’Elefante di Libreria Libò dei ragazzi e degli errori

La Città dell’elefante, la prima guida romanzata di Catania. Dai 7 anni in su’

Abbiamo intervistato le autrici!

Da cosa nasce questo progetto editoriale e perché?

Bianca Caccamese

Mi piace viaggiare e da quando sono mamma condivido questo piacere con i miei figli cercando per loro gli itinerari e gli strumenti giusti per rendergli l’esperienza del viaggio (prima, durante e dopo) una scoperta piacevole e divertente.

L’arte incontra Cetty Previtera

Quando pensai a Cetty Previtera mi fu naturale “incontrare” la natura.
Forse era il 1992, durante la mia fase di perfezionamento bonsai mi confrontai con le tecniche di Shozo Tanaka, giapponese, classe 1936, sopravvissuto all’olocausto di Hiroshima. Costui finì il suo peregrinare tra le miti colline nel sud-ovest del Garda, a pochi chilometri da dove abitavo.

L’Arte incontra. Intervista a Enzo Tomasello

Enzo Tomasello “Volo di notte – 1”, olio su tavola, dimensioni L cm100x H cm100, anno 2008.

In Sicilia, sul finire di maggio ritrovo la luce lunga dei tramonti.
Quando i colori perdono la purezza cristallina dei tersi inverni allora le calde tonalità restituiscono il dramma e il silenzio di un luogo condannato a vivere l’incorruttibilità della luce.

Intervista a Renato Magistro, editore Leima

Abbiamo intervistato questa settimana Renato Magistro, editore Leima, casa editrice di Palermo.

Allora Renato, il nome Leima perché, che vuol dire? Con quale obiettivo nascete?

Il nome Leima nasce dalla legatoria industriale di famiglia, fondata da mio padre nel 1989. È acronimo di Legatoria Industriale Magistro. Amo definire l’azienda come la culla dell’editoria siciliana.

Molti editori siciliani, fra cui Sellerio, si appoggiano a noi per l’allestimento dei propri volumi. Era inevitabile, crescendo in questo contesto, che coltivassi il sogno di aprire una mia casa editrice.
L’obiettivo è quello di contribuire alla sopravvivenza e alla valorizzazione della lettura.

Intervista alla casa editrice Il Palindromo

Ciao, allora rompiamo subito il ghiaccio. Una casa editrice in Sicilia, cosa ve l’ha fatto fare? E’ una scommessa o avete trovato la ricetta per fare leggere?

Abbiamo fondato una casa editrice in Sicilia perché siamo siciliani e perché la nostra intenzione era quella di avviare nella nostra città, Palermo, un’attività editoriale dopo aver vissuto e studiato proprio con questo obiettivo a Roma. Nessuna ricetta, solo dedizione assoluta al lavoro che abbiamo scelto di portare avanti.In realtà se da un lato è vero che logisticamente fare gli editori a Palermo è sicuramente complicato, dall’altro la nostra città è uno stimolo incessante per la nostra attività.

Artisti: sussurri del tempo di Sebastiano Grasso

A chi mi chiede cosa significa essere artista rispondo laconico:- è un’irrinunciabile condanna!

Chescjartiscj: int stranie (strambe), ducjmats! … Oh Signôr… a son une peste (plaie)[1], sono gli sfoghi delle anziane inquiline che vivevano presso la corte del pittore, il carnico Arturo Cussigh, snervate dagli umori altalenanti del maestro.