Recupero, un cinema in agonia

Mentre scrivo questa introduzione conosco poco della storia del Recupero. E’ il cinema di Catania, sito nel quartiere di Picanello, via Duca Degli Abruzzi, dove ho visto film insoliti e di qualità rispetto alla programmazione omologata dei cinema etnei. E non si direbbe per via della condizione fatiscente in cui questa struttura versa.

Continue Reading →

INCONTRO CON IL COLLETTIVO TODO

I componenti del Collettivo TODO su ISOLE in Movimento. Anno 2017

TODO è un collettivo siciliano composto da Marco Terranova, Alice Palazzo, Concetto Vecchio ed Emanuele Saluzzo, quattro architetti, artigiani e sognatori con esperienze molteplici nell’ambito della sostenibilità, della bioedilizia e dell’autocostruzione.

Non è facile inquadrare il collettivo entro i tradizionali confini dello studio di progettazione, perché TODO non si occupa soltanto di questo. Il loro è un approccio interdisciplinare che nasce e si sviluppa a partire da realtà professionali e artigiane che operano sul territorio. Si occupano di rigenerazione urbana attraverso processi inclusivi e partecipativi. Su questa scia si inserisce la maggior parte dei progetti del collettivo. Tra questi è rappresentativo l’allestimento per la sede di Trame di Quartiere, all’interno dell’antico quartiere San Berillo, nel centro storico di Catania.

Siamo con Alice alla quale abbiamo rivolto qualche domanda.

Continue Reading →

DACCI LA NOSTRA ARTE QUOTIDIANA

 

“Aci e Galatea” di S. Grasso

Esiste ancora l’artista? E se sì, qual è la sua funzione oggi?

L’arte può essere intesa come un’operazione trasformativa dal sensoriale alla pensabilità, attraverso la simbolizzazione e attraversando le emozioni. Tutto ciò, presumibilmente, a partire dalle pitture rupestri rinvenute sulle pareti di una grotta, risalenti al paleolitico.

Continue Reading →

INCONTRO CON LO STUDIO DI ARCHITETTURA ONARCH

Ristrutturazione di residenza privata con ampliamento. Piscina chiusa (particolare della finitura in marmo). Anno 2010

Lo studio OnArch è una piccola ma interessante realtà di progettazione architettonica presente sul territorio catanese. La qualità dei progetti proposti mi ha spinto a chieder loro un incontro.

Continue Reading →

Ci siamo rotti i polmoni

Terzo appuntamento con il dott. Danilo Pulvirenti, chimico e responsabile di progetto ambiente. Quest’oggi una chiacchierata sulla mobilità sostenibile e su quanto questa rappresenti un miraggio per il Comune etneo.

Cosa s’intende per mobilità sostenibile?

Avvalersi di mezzi alternativi all’uso di veicoli in modo da ridimensionare gli impatti ambientali e sociali che questi producono.

Continue Reading →

La casa che respira

Toti Domina (agronomo) e Tiziana Cicero (antropologa), sono i protagonisti del primo esempio di costruzione di una ‘Casa di Paglia’ in Sicilia, ai piedi dell’Etna, a 900 m s.l.m., in un piccolo angolo di paradiso, circondato ovunque dalla ‘felce rossa’, pianta dalla quale prende il nome la casa stessa.

Il Gruppo di Polifemo, nelle persone di ElianaRachele, li ha voluti intervistare. Ci accolgono Toti, Tiziana e il piccolo Lele, con una calda e profumata tisana alle erbe.

Continue Reading →

Amore di plastica: uso o riciclo?

Perché questo uso smodato della plastica? A quali interessi economici risponde?  Conviene il riciclo o il riuso? Secondo appuntamento con il dott. Danilo Pulvirenti, aka Pulviscolo Discolo, chimico e responsabile di Progetto Ambiente Catania con il quale approfondiamo l’argomento.

 

Cos’è esattamente la plastica?

Continue Reading →

“La mia raccolta è differente”

 

In un caldo pomeriggio ottobrino ho avuto una piacevole e istruttiva conversazione con il dottor Danilo Pulvirenti, aka Pulviscolo Discolo – chimico e responsabile di Progetto Ambiente – sullo spinoso tema della raccolta differenziata.

Ringrazio Danilo per la passione trasmessa e per aver asfaltato dossi d’ignoranza.

Quello che segue è il frutto del nostro incontro:

Continue Reading →

La “Neonata”

Nella foto Giuseppe Cutino e Sabrina Petyx

Nel dicembre 2016 ha debuttato al teatro Garibaldi di Enna lo spettacolo Lingua di cane, opera del regista Giuseppe Cutino e della drammaturga Sabrina Petyx. Sullo sfondo della tragedia dell’immigrazione, sei voci urlano i loro drammi, inghiottiti dal mare, prima di scomparire nel nulla. Così come miriadi di pesci, appena nati, spariscono crudelmente nell’indistinta massa di una polpetta di “neonata”. Lingua di cane si riferisce a quel pesce, un tipo di sogliola, che si appiattisce sui fondali marini fino a rendersi invisibile.L’opera è stata pubblicata di recente dalla Glifo Edizioni di Palermo.

Luciana Mongiovì ha intervistato il regista e la drammaturga per il Gruppo di Polifemo.

Continue Reading →