La terrazza su Corso Italia

 

Sì, insomma, gli uffici postali sono più puliti, non ci su schigghi, uciate, la gente è quasi più arucata, quasi. Nel senso che il taglia code, in fin dei conti, è una gran trovata, uno ha il suo numero e con questo si fa la sua fila. Certo sti cose di ultima generazione sono complicati, troppo tecnologici.

Continue Reading →

L’arte incontra: Gaetano Murolo

Schopenhaurer sosteneva che «ognuno di noi confonde i limiti del suo campo visivo per i confini del mondo» Durante la pratica del bonsai, il mio maestro, cui feci vedere lo stato di lavorazione della mia foresta, con solennità orientale, prese tronchesina e forbici e ridusse il boschetto a una tundra spazzata del Buran! Mi disse «Non è bello ciò che piace! E’ bello ciò che è bello!»

Continue Reading →

SULL’AGGRESSIVITA’ DEI BAMBINI

Genitori, insegnanti ed educatori si interrogano spesso sulla presunta valenza aggressiva di alcune condotte dei più piccoli, che possono sollevare difficoltà di gestione, specialmente oggigiorno dato il diffuso inserimento precoce dei bambini nella scuola materna se non, ancora prima, presso i nidi dell’infanzia.

In realtà, certi comportamenti dei bimbi – soprattutto quelli dei più piccoli (0-6 anni) – etichettati talora come segnali di aggressività, vanno almeno in parte reinterpretati.
Morsi, pizzicotti, tirate di capelli et similia.,

Continue Reading →

L’arte incontra: Cesare Merigo – uno scontro con la coscienza

«Una certa teoria messa in pratica potrebbe svelare un talento nascosto o svilupparne uno che si è già manifestato o addirittura avere l’effetto contrario e soffocare un talento potenziale per sempre» (Hugh Laidman).

Ogni evento della vita o incontro importante è destinato a conservare una radice che porterà il suo frutto.

Continue Reading →

Sulle tracce di Pirandello. Chiacchierata con il Maestro

Partito alla volta di Roma, sono arrivato che la giornata non poteva essere chiù luminosa. Ho preso il 19 e, dopo appena venti minuti, sono sceso a Trastevere. Trovare via Lumiere numero 15, roba di un minuto; è una di quelle vanedde che portano a piazza Santa Maria in Trastevere. Qui, al sesto piano, in una palazzina rosa elegante con un ingresso discreto vive Andrea Camilleri.

Continue Reading →

L’arte incontra: Arturo Cussigh

Sebbene mi sia garantito una minima abilità pittorica, non mi appartengono i luoghi comuni di un pittore/artista: nel mio studio, oltre alle cataste di quadri e di colori, trova posto un arsenale di macchinari. All’odore degli oli si mischia il profumo delle resine di abete tagliato e nessuno spazio vuoto da regalare al riposo dello sguardo.

Continue Reading →

mini bibliografia “nonni” Libreria Libò dei ragazzi e degli errori

La festa dei nonni è una ricorrenza che viene introdotta in Italia nel 1978
e dobbiamo dire che, nonostante possa essere associata ad un’altra “festa
consumistica”, se la pensiamo finalizzata alla ricerca di giorno speciale
per persone speciali…possiamo condividerla e renderla “speciale”.

Continue Reading →

Intervista a Renato Magistro, editore Leima

Abbiamo intervistato questa settimana Renato Magistro, editore Leima, casa editrice di Palermo.

Allora Renato, il nome Leima perché, che vuol dire? Con quale obiettivo nascete?

Il nome Leima nasce dalla legatoria industriale di famiglia, fondata da mio padre nel 1989. È acronimo di Legatoria Industriale Magistro. Amo definire l’azienda come la culla dell’editoria siciliana.

Molti editori siciliani, fra cui Sellerio, si appoggiano a noi per l’allestimento dei propri volumi. Era inevitabile, crescendo in questo contesto, che coltivassi il sogno di aprire una mia casa editrice.
L’obiettivo è quello di contribuire alla sopravvivenza e alla valorizzazione della lettura.

Continue Reading →