Il Gruppo di Polifemo è una rivista culturale online che condivide espressioni professionali ed artistiche aventi in comune, come fonte sorgiva, la Sicilia. Riteniamo che questa terra sia, per singolare natura, un costante laboratorio a cielo aperto, crocevia di correnti, popoli e umori.

Ci proponiamo come un contenitore che ambisce a raccogliere e rendere pubblici contributi eterogenei in un clima multiculturale e secondo un registro interdisciplinare, avventurandoci fra i dedali isolani alla scoperta di scenari sommersi e impensabili.

Come evoca il nome, Il Gruppo di Polifemo fa riferimento alla prima popolazione isolana, i Ciclopi, registrata dalle carte marine dei navigatori greci sin dall’antichità. Nel racconto omerico di Ulisse che, da straniero, approda in terra sicula, i Ciclopi rappresentano un popolo autoctono affatto accogliente, e la loro empietà consiste proprio nel non rispettare gli stranieri. Quando Ulisse, con uno scaltro stratagemma, acceca Polifemo nel suo unico occhio, ne ridimensiona l’onnipotenza ciclopsichica di poter vedere tutto.

Ci piace pensare, allora, che questo mito fondativo del nostro gruppo narri circa la nascita di un approccio allo straniero- inteso come ciò che è altro o diverso da noi, così come l’estraneo o lo sconosciuto che alberga dentro ciascuno di noi – improntato sull’accoglienza perché ne riconosciamo il valore e la ricchezza.

Il recupero di questo mito assurge a metafora della trasformazione evolutiva, psicologica e culturale che può condurre verso una convivenza di individualità e gruppalità diverse.

Siamo un’isola ecologica di culture differenziate.

Direttore : Adriano Fischer

Autori: Adriano Fischer, Luciana Mongiovì, Sebastiano Grasso, Ombretta Costanzo