Vincent sul divano di Marco Marrocco

Capitolare è un lemma medievale che rimanda a leggi o ordinanze emanate dai re carolingi di cui si servivano per regolare molte e svariate questioni, suddiviso in capitoli. Così Marco Marrocco articola il suo “Vincent sul divano” edito da Fefè Editore, conferendo appunto un domino le cui tessere rappresentano idee, commenti e divagazioni intorno ad un nome che si agita per tutta la vita tra pennelli e sedute psichiatriche: Van Gogh, Vincent è Van Gogh.

Il divano è un complemento d’arredo che implica comodità ma non è presente però quando per anni ci ha ospitati nella sua stanza di Arles, come nota Domenico Mazzullo nella sua prefazione, come mai?

Continue reading