Gli ebrei italiani traditi due volte. Il caso di Guido Jung di Roberta Raspagliesi

“La persecuzione degli ebrei in Italia è stata poca cosa rispetto alla Germania”, “le leggi razziali sono state calate dall’alto a Mussolini”, “l’Italia non era antisemita”. Sono queste le frasi più comuni che spesso aleggiano ogniqualvolta si parli di Shoah o si commemori la giornata della memoria.

Come a voler sottolineare che il problema non ci riguarda, e soprattutto non riguarda la Sicilia, luogo da cui gli ebrei erano stati cacciati nel lontanissimo 1492, durante la dominazione spagnola.

Con questo piccolo intervento si vorrebbe portare alla luce la vicenda degli ebrei italiani fascisti.

Continue reading