La buona novella di Pirandello

Non ci siamo mai curati delle novelle di Gigi. Io no, mai, non a scuola, in casi rari e remoti so che certe persone hanno trattato l’argomento. Io ad esempio ricordo che la mia insegnante che era un’analfabeta polifunzionale si limitava, non a spiegare, bensì a decantare – esattamente recitare con l’empito di una Duse o di una Fabiana del Grande Fratello, non saprei – un Carducci o un Pascoli. Comunque non era una patita del novecento.

Continue Reading →

Sulle tracce di Pirandello. Chiacchierata con il Maestro

Partito alla volta di Roma, sono arrivato che la giornata non poteva essere chiù luminosa. Ho preso il 19 e, dopo appena venti minuti, sono sceso a Trastevere. Trovare via Lumiere numero 15, roba di un minuto; è una di quelle vanedde che portano a piazza Santa Maria in Trastevere. Qui, al sesto piano, in una palazzina rosa elegante con un ingresso discreto vive Andrea Camilleri.

Continue Reading →

Personaggio si nasce di Pierfranco Bruni

Recensione di Ombretta Costanzo

Nel calderone di capitoli si delinea un percorso analitico intrapreso con la grinta e la volontà di disegnare la linea sinusoidale di un personaggio in cerca di autore. L’autore diventa Pierfranco Bruni che coinvolge il lettore in un labirinto di riflessioni su Luigi Pirandello con Personaggio si nasce edito da Ferrari Editore.

“L’esistenza di uno scrittore senza capacità di compenetrarsi diventa fattibilità della futilità”

Nei meandri architettati da Bruni si indagano le vie di fuga che collegano le impronte di Pirandello a più protagonisti della letteratura e della filosofia partendo addirittura da Ulisse, tramite cui si inserisce all’interno di processi antropologici, per affrontare il suo vivere in esilio inteso come assenza da uno spazio dell’anima che forse non può colmare ma solo accettare, convogliando qualsiasi soluzione dentro il concetto di maschera.

Continue Reading →