Il Gruppo di Polifemo

Variazioni di luna di Patrizia Fiocchetti

Recensione di Ombretta Costanzo

Mahshid, Mahtab, Mahin, Mahnaz: successione anaforica di combattenti avanguardiste ancorate a ideali di libertà e indipendenza. Mah, oltre ad essere la radice di molti nomi femminili, nella mitologia persiana, è una divinità femminile, rappresentazione della Luna, regina della notte, metafora di una condizione condivisa.

Ho affrontato con la combattente narrante pagine dure di affermazione di caparbi principi di solidarietà e collaborazione volti a concretizzare un progetto nato e cresciuto abbracciando la causa di un medio oriente lontano da qui. Può veramente un ideale fungere da forza motrice per mettere in gioco la propria vita?